Bandi

BANDO 2017

L’associazione Il Tulipano Bianco (di seguito l’”Associazione”) si propone di riconoscere, promuovere e valorizzare una cultura dell’accoglienza, della disabilità e della vita che ponga al centro la persona, l’ambiente e l’agricoltura. In esecuzione di tale scopo, l’Associazione attua misure di sostegno economico in favore di famiglie in situazioni di difficoltà e contribuendo a progetti che per il sostegno di attività sociali. Il presente bando individua i criteri per l’ammissione a finanziamenti erogati dall’Associazione e regolamenta le procedure e modalità per la presentazione di progetti che abbiano quale finalità per sopperire alle necessità di cui al punto 3. il Bando è finalizzato a sostenere progetti il cui avvio è previsto nell’anno 2017.

2. REQUISITI SOGGETTIVI DI PARTECIPAZIONE AL BANDO

Possono presentare domanda di partecipazione al Bando soggetti, con le seguenti caratteristiche:

– famiglie o soggetti in situazioni di difficoltà economica, o con minori a carico dovute a condizioni di disabilità fisica, psichica, disturbi o carenze nell’apprendimento, ovvero forme di disagio in genere;

– enti senza scopo di lucro che attuino, in esecuzione del proprio scopo associativo, almeno una delle attività previste da Statuto da Il Tulipano Bianco. Ogni soggetto non può presentare più di un (1) progetto.

3. AMBITI DI INTERVENTO

I progetti presentati dovranno riguardare i seguenti ambiti di intervento:

– riferiti a persone minori di età in situazione di disabilità fisiche, psichiche o disagio in genere:

– sostegno delle attività educative e/o formative;

– sostegno nell’acquisto di strumenti per attività sociali;

– sostegno nell’acquisto di strumenti o servizi riabilitativi o per l’esercizio di attività di carattere riabilitativo o assistenziale.

4. CONTENUTO DEI PROGETTI E DOCUMENTAZIONE DA INVIARE

I progetti dovranno:

1. contenere la descrizione dell’intervento per cui si richiede il finanziamento, con una descrizione delle fasi di realizzazione e dei soggetti coinvolti;

2. riportare i benefici prefissati in termini riabilitativi e/o di miglioramento e/o di affronto della situazione di disagio/disabilità;

3. essere destinati a famiglie o progetti per migliorare condizioni di svantaggio e/o disagio;

4. essere riferiti a percorsi di durata almeno pari a 4 mesi, allo scopo di garantire una congrua valutazione circa il raggiungimento dei risultati prefissati e una verifica degli stessi;

5. Alla domanda dovranno essere allegate: l’autorizzazione del richiedente al trattamento dei propri dati personali e l’espresso consenso al trattamento dei dati sensibili, da parte dei titolari dei medesimi.

6. Nel caso di presentazione da parte di una famiglia, i progetti devono essere accompagnati da: o documentazione attestante il reddito di tutti i componenti il nucleo famigliare (i.e. insieme delle persone a carico) della famiglia richiedente e/o dei soggetti destinatari delle forme di aiuto di cui al progetto o dichiarazione circa il possesso dei requisiti di cui al punto 2 (REQUISITI SOGGETTIVI DI PARTECIPAZIONE AL BANDO.

8. Nel caso di presentazione da parte di un ente senza scopo di lucro, i progetti devono essere accompagnati da: o Copia dello statuto dell’ente, dell’atto costitutivo e dell’iscrizione all’agenzia delle entrate; o Copia di documento di identità valido del legale rappresentante dell’ente.

9. Contenere, a pena di irricevibilità della domanda, espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali e sensibili di cui al d.lgs 196/03, in difetto della quale la domanda verrà distrutta. L’associazione si riserva di chiedere, in fase di valutazione dei progetti, ulteriore documentazione utile allo scopo. Non è richiesta certificazione della disabilità.

5. STANZIAMENTO E LIMITI DEL CONTRIBUTO

A copertura degli oneri di spesa previsti per il presente Bando, viene stanziata la somma complessiva di € 36.000,00 per l’anno 2017. Eventuali fondi non assegnati verranno riutilizzati per il successivo bando o per finanziare nuove richieste che perverranno all’ Associazione dopo la chiusura del Bando. L’importo erogato non sarà superiore a € 5.000 per anno e per ciascun progetto.

6. PRESENTAZIONE DEI PROGETTI

Le domande di partecipazione al Bando potranno essere presentate entro le ore 24:00 del giorno 31/12/2017, con l’allegata documentazione, attraverso:

– per posta all’indirizzo Associazione Il Tulipano Bianco APS – L.go Ettore Marchiafava 5 – 00161 Roma

– Via e-mail a segreteria@iltulipanobianco.net in copia scansionata.

La domanda dovrà, a pena di inammissibilità/irricevibilità, riportare l’indicazione del soggetto richiedente e, del medesimo, i dati anagrafici, codice fiscale, indirizzo di residenza e domicilio, numero di telefono nonché, qualora agisca in rappresentanza di una associazione, la propria qualifica e i propri poteri di rappresentanza dell’ente, con altresì l’indicazione completa dei dati del medesimo (sede legale, codice fiscale, numero di iscrizione all’elenco delle Onlus, numero di telefono).

7. VALUTAZIONE

La valutazione dei progetti sarà effettuata da una commissione nominata dal Consiglio Direttivo dell’Associazione e terrà conto:

– dell’attinenza agli ambiti di intervento di cui al punto 3, con priorità all’ambito educativo;

– qualità delle attività descritte;

– congruità del progetto in relazione agli obiettivi prefissati;

– ammontare del reddito complessivo del nucleo familiare.

I richiedenti dovranno rendersi disponibili per un colloquio conoscitivo con alcuni componenti della Commissione qualora la Commissione lo ritenga utile per formulare un giudizio più completo del progetto presentato. In fase di valutazione l’Associazione potrà richiedere materiale ad integrazione e/o chiarimento di quanto presentato dal richiedente e di quanto richiesto dall’Associazione. Il giudizio complessivo di valutazione, composto dalla somma delle valutazioni per ciascun criterio sopra riportato e da quanto emergerà nell’eventuale colloquio con i componenti della Commissione, costituirà elemento per la definizione della graduatoria ai fini della assegnazione dei contributi.

8. EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI

Al termine della procedura di valutazione, la Associazione renderà noto ai soggetti richiedenti, con comunicazione inviata ai recapiti indicati nella domanda, l’eventuale accoglimento della domanda e la misura del contributo. il contributo potrà essere erogato in unica soluzione ovvero mediante più acconti, secondo modalità che verranno rese note all’atto della predetta comunicazione, ed eventualmente concordate tra l’Associazione ed i beneficiari. Nel caso in cui la domanda accolta abbia ad oggetto la compartecipazione alle spese di un progetto, la somma riconosciuta verrà erogata unicamente a fronte della presentazione da parte dei richiedenti di un rendiconto a consuntivo delle spese sostenute nell’annualità di competenza del Bando.

Per progetti pluriennali, l’Associazione potrà richiedere ai beneficiari, al termine di ogni annualità, una relazione di quanto svolto a verifica dell’andamento del progetto e a valutazione dei suoi risultati da esso raggiunti.